Carrara: modelle nude tra le statue

Dalle ore 19.00 alle ore 22.00, presso gli antichi Studi Nicoli di Carrara, l’apprezzata artista italiana Vanessa Beecroft presenterà per Postmonument un progetto speciale e inedito. I corpi femminili che l’artista da sempre usa come supporto comunicativo si intrecciano in questa occasione con le sculture antiche e moderne presenti negli Studi. "VBmarmi.carrara" (progetto speciale) diventa ancora una volta pretesto per mescolare i canoni estetici inarrivabili delle fashion model a quelli comuni, mostrando come spesso la bellezza non risieda nella perfezione, ma nelle particolarità che rendono ogni corpo unico.Con VBmarmi.Carrara (progetto speciale) si apre dunque una nuova e importante sezione dedicata a workshop e performance della XIV Biennale Internazionale di Scultura di Carrara. Oltre a Vanessa Beecroft si confronteranno con il tema portante di Postmonument altri tre artisti: Nevin Aladag, Grzegorz Kowalski e Zorka Wollny. Abbandonato il piedistallo, il monumento si fa ambiente, spazio vissuto e gesto, proponendo una visione più dilatata ed estemporanea della scultura.Dopo l’appuntamento del 4 settembre con la viva sensualità delle modelle di Vanessa Beecroft, il 12 settembre un bolide da corsa stravolgerà la propria vocazione competitiva attraversando lentamente la città delle cave per la performance di Nevin Aladag, mentre il 2 ottobre Zorka Wollny farà riecheggiare, tra le rovine dell’ex laboratorio Corsi-Nicolai, i suoni che lo abitarono fino al secolo scorso (scalpelli, lime, martelli etc.). Col workshop tenuto da Grzegorz Kowalski a metà settembre, poi, si affronterà il tema di quanto l’incontro tra un mezzo dell’effimero – la telecamera – e uno strumento dell’eternità – la scultura – possa rispondere alle nuove esigenze di monumentalità.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Carrara: modelle nude tra le statue