Cassazione: non date nomi ridicoli ai bambini

Al piccolo è stato assegnato il nome di Gregorio, come il santo ricordato il giorno della sua nascita, convalidando quindi la sentenza della Corte di appello di Genova che aveva ritenuto "sconveniente" per il piccolo il nome che i genitori avrebbero voluto assegnargli.
A nulla sono valse le ragioni dei genitori che, per convincere la Corte, avevano portato esempi illustri come il caso di Chanel Totti.Secondo i giudici però, il nome Venerdì risulta però troppo legato al personaggio "incivile" descritto nel romanzo di Daniel Defoe. Arrabbiatissimi i genitori del bimbo, secondo cui non spetterebbe ad altri scegliere per loro.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Cassazione: non date nomi ridicoli ai bambini