Cavalli rifà il look alle conigliette

Da allora, infatti, poche modifiche per il capo di vestiario che rappresenta un vero cult dell’erotismo internazionale. Per la prima uniforme ad aver ottenuto la registrazione dall’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti e dall’Ufficio Trademark si tratta di un momento storico, che arriva in occasione degli eventi Playboy attesi nella nuova torre del Palm Casino Resort del Palms di Las Vegas. Il nuovo Bunny Costume reinterpretato da Roberto Cavalli verrà presentato accanto a quello tradizionale, segnando un distacco "stilistico-temporale" dal look soft vintage del passato a quello più aggressivo ed ammiccante del domani. Una rivisitazione, quella dello stilista fiorentino, che rientra nell’attuale strategia adottata dal brand della famiglia Hefner. Rinnovare è infatti diventata la parola d’ordine. Un nuovo sito Internet, la pubblicità, i videogiochi, il ritorno dei Playboy Clubs e, ora, il Bunny Costume di Cavalli sembrano infatti le chiavi di volta per superare definitivamente il momento di empasse economica attraversato dall’icona dell’erotismo negli anni ’90. Mentre il processo di "svecchiamento" di Playboy prosegue con il nuovo Bunny Costume, Roberto Cavalli commenta: "Aggiornare un’icona con la mia sensibilità di stilista è stata una sfida". Vinta in partenza… se a collaborare sono Cavalli e Playboy!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Cavalli rifà il look alle conigliette