Cellulare aziendale: no all’uso privato

Nel caso specifico, il dipendente Telecom avrebbe inviato un gran numero di sms dal telefono aziendale e poco è importato ai giudici se l’uomo ha giustificato l’accaduto con l’utilizzo del telefono da parte del figlio, quando l’apparecchio rimaneva incustodito.L’uomo, in Telecom da circa trent’anni, non è infatti riuscito ad evitare l’allontanamento dal lavoro per "giusta causa di licenziamento", già confermato dalla Corte d’Appello di Lecce. A peggiorare la situazione dell’ormai ex dipendente Telecom ci ha poi pensato proprio l’ex azienda che ha presentato un nuovo esposto contro il figlio dagli "sms facili".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Cellulare aziendale: no all’uso privato