Cern: non ci sarà la fine del mondo

Le rassicurazioni sono arrivate attraverso un articolo pubblicato sul "Journal of Physics G: Nuclear and Particle Physics", dove gli studiosi hanno portato le prove della sicurezza dell’esperimento che avrà luogo tra Francia e Svizzera, a 100 metri di profondità.
Chiamato a gettare nuova luce sui misteri dell’Universo, LHC è stato definito sicuro dal direttore generale del Cern Robert Aymar che ha definito "pura fiction" il fatto possa rappresentare un rischio.Proprio la sicurezza è stata una delle colonne portanti del progetto iniziato nel 1994 e che è stato più volte testato da scienziati di società esterne per convalidarne l’assenza di pericolo per l’incolumità di persone ed ambiente. L’ultimo via libera è arrivato nel corso di quest’anno. Jos Engelen, capo dei ricercatori del Cern, ha inoltre detto che migliaia di esperimenti sono stati condotti con LHC e non si sono mai riscontrati problemi. Certo, aggiungiamo noi, è che acceleratori di questa portata non se ne erano mai visti…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Cern: non ci sarà la fine del mondo