Chi trova la moneta da 1 centesimo con errore di conio può venderla ad almeno 2.500 euro

un centesimo_jugo.it

L’euro è la moneta comune ufficialmente adottata da 17 dei 28 stati membri della Unione Europea e si trova in circolazione dal 1 gennaio 2002,  interessando 480 milioni di persone in tutto il mondo. Il più piccolo taglio della moneta europea ha valore di 1 centesimo di euro, pesa 2.30 grammi ed è costituito da acciaio con placcatura in rame (come i tagli da 2 e 5 centesimi).

Ogni Stato membro aderente alla Unione economica e monetaria dell’Unione Europea (UEM) può coniare le monete in euro, le quali presentano una faccia detta rovescio uguale per tutti gli Stati e una detta dritto sulla quale sono raffigurate immagini differenti per ogni Paese. Per quanto riguarda le monete da 1, 2 e 5 centesimi, sul rovescio sono raffigurati a sinistra il valore e a destra l’immagine del pianeta Terra attraversato da 6 linee che uniscono 12 stelle, richiamo evidente alla bandiera europea.

La moneta da 1 centesimo coniata in Italia deve portare incisa sul dritto l’immagine di Castel del Monte, imponente edificio del XIII secolo che si trova ad Adria in Puglia e le lettere R ed I una sovrapposta all’altra (monogramma della Repubblica  Italiana). Nel 2002, primo anno di emissione, per errore la moneta da 1 centesimo è stata coniata nella misura da 2 centesimi, leggermente più grande, con la raffigurazione della Mole Antonelliana  di Torino sul dritto al posto di quella di Castel del Monte.

La Zecca dello Stato, accortasi quasi subito dell’errore, ha disposto la distruzione di  tutti gli esemplari errati, ma 100 di essi sono comunque andati in circolazione. Tra questi,  11 anni fa la prestigiosa casa d’aste Bolaffi di Torino è entrata in possesso di 6 esemplari,  ma la Guardia di Finanza li ha subito sequestrati. Pochi giorni fa, la causa intentata da Bolaffi contro il Museo della Zecca dell’Istituto Poligrafico dello Stato per rientrare in possesso del bene sequestrato, si è conclusa a favore della casa d’aste che ha già venduto delle sue preziose monete da 1 centesimo a collezionisti privati, ne ha esposto 1 altro esemplare nel Museo Bolaffi e intende mettere in  asta la sesta il 23 maggio 2014, con base di partenza 2.500 euro.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Chi trova la moneta da 1 centesimo con errore di conio può venderla ad almeno 2.500 euro