Ci risiamo: caso di latte blu a Piombino

I diretti interessati hanno subito portato il latte in questione all’Ufficio igiene della Usl 6 per un controllo, in quanto era stato già bevuto nei giorni precedenti, ma sono stati loro stessi a rassicurare tutti sul fatto di non aver riscontrato problemi di salute."Non voglio dunque diffondere dell’allarmismo – ha dichiarato a Il Tirreno il capofamiglia -. Però penso che sia importante fare chiarezza. E dunque, prima di intraprendere qualsiasi iniziativa, aspetto i risultati delle analisi della Usl". Più che probabile si tratti ancora una volta del batterio "pseudomonas". In attesa dei dati precisi, da segnalare che il latte è di tipo a lunga conservazione (scadenza fine 2010) ed è confezionato da un’azienda italiana.Scopri e ordina l’Olio e le altre golosità dei Fratelli Carli

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Ci risiamo: caso di latte blu a Piombino