Cibo e infanzia: mangiare bene per crescere sani

L’alimentazione dei bambini, infatti, influisce direttamente non solo sulla loro salute durante l’infanzia e l’adolescenza, ma può determinarne le condizioni di salute complessive anche durante l’età adulta.Nel mondo sono 155 milioni, ovvero uno su dieci, i bambini in età scolare obesi o sovrappeso. In Italia, complessivamente si stimano oltre un milione di bambini tra i 6 e gli 11 anni con problemi di obesità e sovrappeso: più di un bambino su tre. Allo stesso tempo, nei Paesi in via di sviluppo circa 148 milioni di bambini sotto i 5 anni sono sottopeso a causa di carenze alimentari acute o croniche, e la malnutrizione causa qui il 53% dei 9,7 milioni di decessi che si registrano tra i bambini in questa fascia di età.Denutrizione e malnutrizione, intese come alimentazione non solo insufficiente ma anche carente di alcuni nutrienti fondamentali come vitamine e minerali, insieme a stili di vita scorretti, possono influire in modo rilevante sull’insorgenza di alcune patologie croniche come l’obesità, il diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari e alcuni tipi di tumore.Riflettendo questa impostazione "a più voci", il convegno di esperti si è sviluppato in quattro momenti: le relazioni tra lo sviluppo di corrette abitudini alimentari durante l’infanzia e l’adolescenza e la prevenzione di patologie nell’età adulta; piani di intervento in via di sviluppo e implementazione a livello istituzionale; confronto di tre differenti esperienze concrete di iniziative contro l’obesità; relazione e coinvolgimento di industria, distribuzione, società civile e operatori professionali.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Cibo e infanzia: mangiare bene per crescere sani