Cibo, natura e relax per le vacanze in autunno

Ad apprezzare l’autunno sono soprattutto gli amanti della tranquillità che vogliono riposarsi a contatto con la natura con lunghe passeggiate nei boschi, ma anche gustare i sapori dell’enogastronomia locale. "Un interesse riscuotono – continua la Coldiretti – i centri minori dove i buongustai possono approfittare delle tradizionali sagre autunnali per scoprire tradizioni gastronomiche locali attraverso piatti tipici e specialità. Una estate senza siccità che rappresenta una inversione di tendenza rispetto all’ultimo decennio ha infatti creato le condizioni favorevoli alla raccolta di funghi e tartufi che si prevede abbondante e di buona qualità e a prezzi abbordabili".In Italia la raccolta dei tartufi, praticata già dai Sumeri, genera anche attraverso negozi e ristoranti un indotto stimato dalla Coldiretti in circa mezzo miliardo di euro per una specialità venduta fresca, conservata o trasformata. Secondo la borsa nazionale del tartufo, in questo momento si viaggia tra i 1.700 e i 1.800 euro al chilo per gli esemplari da 20 grammi di tartufo bianco. Buoni affari nell’acquisto dei prodotti autunnali possono essere fatti nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica presenti lungo tutto lo stivale, nei piccoli e nei grandi centri.Non mancano quanti scelgono di alloggiare in uno dei diciottomila agriturismi presenti in Italia che offrono piatti tradizionali con un buon rapporto prezzo-qualità. In Italia sono "aperti al pubblico" per acquistare prodotti enogastronomici 63mila frantoi, cantine, malghe e cascine ma anche centinaia di mercati degli agricoltori di Campagna amica.Scegli e prenota il tuo hotel in Italia o in Europa, anche Last Minute, e risparmia con Jugo e Booking.com. Prenoti online, paghi a destinazione.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Cibo, natura e relax per le vacanze in autunno