CNR: l’ambulatorio subacqueo

Un team dell’Ifc – quattro medici, due ingegneri, un fisico e un tecnico,
coordinati dall’ingegner Remo Bedini – è infatti impegnato in un’iniziativa senza
precedenti per colmare con strumenti innovativi e ricerche biomediche avanzate i principali
limiti della medicina subacquea e iperbarica.  I ricercatori dell’Ifc-Cnr hanno inoltre messo a punto sistemi holter subacquei ed una
metodologia standardizzata per lo studio dell’impegno cardiocircolatorio in
apnea, realizzando registrazioni anche oltre i 50 metri di profondità. Per
gli studi dell’apparato respiratorio sono stati inoltre messi a punto un
innovativo spirometro subacqueo e strumentazione specialistica per misure da
effettuarsi direttamente su navi e/o piattaforme appoggio durante test su
soggetti in immersione. Queste ricerche hanno potenzialmente impresso una svolta
determinante nello studio delle patologie subacquee e nella prevenzione degli
incidenti, di cui beneficeranno da subito gli oltre cinque milioni di subacquei
attivi solamente in Europa (senza contare i sub "domenicali"). A Sharm, l’Ifc ha realizzato gli esperimenti
avvalendosi della collaborazione di Umberto Pelizzari, fondatore dell’Apnea
Academy, e del campione mondiale di apnea (meno 135 metri) Carlos Coste. Sulla base delle risultanze scientifiche del progetto, Pisa ospiterà a
novembre il primo master universitario di secondo livello in medicina
subacquea ed iperbarica, in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna
di Pisa e la Scuola del Nuoto e delle Attività Subacquee dell’Università di
Chieti diretta dal professor Piergiorgio Data (il ricercatore che ha seguito
le gesta di mitici apneisti come Maiorca e Majol), che sarà l’unico
riferimento accademico europeo del settore. L’Ifc, con Apnea Academy e
Università di Chieti, ha organizzato sempre a Pisa anche "Blue 2005",
la prima Conferenza mondiale sull’apnea subacquea, dal 1 al 4 dicembre 2005.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > CNR: l’ambulatorio subacqueo