Come gestire un colloquio al telefono o su Skype

colloquio telefonico_jugo.it

Il telelavoro (o lavoro in remoto) è sempre più diffuso anche in Italia. Non solo un’opportunità, proveniente dal mondo di Internet, ma anche una necessità per tanti che, non trovando lavoro nelle immediate vicinanze, esplorano ogni angolo d’Europa e del mondo a caccia di occasioni. I datori di lavoro prediligono questo sistema in quanto è veloce, economico e permette loro di stabilire un contatto in qualsiasi momento della giornata e ovunque essi siano.

Che si tratti di un colloquio al telefono o su Skype, la regola aurea è una sola: mai prenderlo alla leggera. Di sicuro non si adatta a qualsiasi tipologia di selezione ma quando viene scelta ha la stessa importanza di un vero e proprio colloquio condotto di persona.

Ecco alcuni consigli per superarlo brillantemente e con serenità.

Innanzitutto, assicurarsi di poter condurre la conversazione in tutta tranquillità e senza interferenze. Un buon suggerimento, dunque, è quello di evitare luoghi troppo rumorosi o affollati, eliminare qualsiasi fonte di distrazione come televisione, radio, cellulare o, se ci si trova al computer, chat e messaggistica istantanea.

In secondo luogo, rilassarsi. Mostrarsi calmi e sereni, facilitare la conversazione, rispettando i tempi di dialogo senza sovrapporsi all’interlocutore né avendo fretta di fornire troppe informazioni tutte insieme. Controllare la voce, i tic verbali, le titubanze e  gestire al meglio i silenzi. Rispondere in modo chiaro e preciso ma soprattutto pertinente e diretto, senza giri di parole e non temendo di chiedere di riformulare la domanda, nel caso in cui si avessero dubbi di averla compresa in modo sbagliato.

Sorridere è fondamentale. Anche quando non è possibile vedere l’immagine del candidato, come ad esempio nel caso di un colloquio al telefono, il fatto stesso di sorridere e di porsi in modo cortese e gentile, fa la differenza.

Un requisito fondamentale è quello di esercitarsi. Stilare una lista di domande “tipo”, studiare le risposte e prepararsi al confronto, anche attraverso le classiche prove  allo specchio, per controllare la postura, la mimica e contenere il gesticolare eccessivo.

Questi consigli sono utili per concludere positivamente sia un colloquio al telefono che su Skype. Per quest’ultimo, considerando l’aggiunta della modalità video, bisogna tenere in considerazione qualche ulteriore accorgimento.

Senza ombra di dubbio, allestire lo sfondo giusto. È di basilare importanza verificare in precedenza la direzione della webcam. Evitare di puntarla su una parete troppo disordinata così come su un triste e spento sfondo monocolore. Durante il colloquio assicurarsi di guardare diritto nella telecamera e non altrove, né in basso sullo schermo o sulla tastiera.

Anche la luminosità deve essere appropriata, un ambiente in penombra è assolutamente sconsigliato e, allo stesso modo, l’utilizzo di una lampada da scrivania accecante.

L‘abbigliamento deve essere consono e curato, soprattutto se ci si trova a parlare da casa.

E infine, è fondamentale avere a portata di mano file contenenti il proprio cv e il portfolio lavori, considerando che Skype è un ottimo strumento per inviare url di riferimento e messaggi istantanei e il selezionatore potrebbe richiedere di visionare in tempo reale lavori e collaborazioni svolte in precedenza.

 

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Come gestire un colloquio al telefono o su Skype