Come realizzare un profilo perfetto su Linkedin

Linkedin_jugo.it

 Linkedin è stato definito “lo strumento web dell’anno” per quanto concerne l’utilità nel trovare lavoro. Conta quasi 200 milioni di iscritti (di cui più di due milioni in Italia) e 6 aziende su 10 dichiarano di utilizzarlo con regolarità per la ricerca dei candidati ideali. William Arruda (in partnership con Linkedin) ha affermato che bastano in media 9 minuti al giorno per una gestione continuativa della propria carriera e per raggiungere i propri obiettivi, tra i quali anche quello di trovare un lavoro. La regola aurea da seguire è una sola: usarlo in maniera assolutamente“professionale”.

Qui di seguito alcuni consigli per realizzare un profilo perfetto e farsi trovare nel web.

La scelta della foto. I selezionatori, quando analizzano un profilo, passano il 20% del loro tempo ad osservare la foto. Diviene indispensabile, quindi, scegliere immagini professionali e appropriate. Il consiglio è quello di alternarne almeno un paio ogni tanto: ad ogni cambio il sistema invia una notifica di aggiornamento a tutti i contatti.

Un titolo efficace. Deve essere specifico, sintetico e interessante. Il consiglio è quello di scriverlo usando parole separate dalla barra | , come ad esempio: web writer freelance| scrittrice| articolista| blogger|. In questo modo si favorisce l’indicizzazione sui motori di ricerca. Fondamentale per attrarre l’attenzione è il riepilogo: una presentazione di se stessi curata e accattivante, che deve indurre a proseguire la lettura delle informazioni presenti nel profilo e delle esperienze professionali (da inserire tutte, dalla prima all’ultima).

I contatti. Linkedin non è un database di cv ma un social network a tutti gli effetti. Terminato il profilo, il lavoro quotidiano da svolgere è proprio quello di arricchire la propria rete di contatti, sviluppare le relazioni, partecipare attivamente ai gruppi e condividere esperienze e contenuti. Cercando di favorire anche occasioni di incontro “reali”, magari partecipando ad un evento organizzato nella propria città. Per questo è importante avere contatti selezionati e non solo per “fare numero”. Inoltre, l’errore più grande da evitare è proprio quello di chiedere il collegamento a tutti, indistintamente. Non si tratta di una richiesta di amicizia informale come su Facebook ma di un vero e proprio potenziale contatto di lavoro.

Massima professionalità. È la parola chiave e la linea guida da seguire sempre. Controllare gli aggiornamenti dei propri contatti, per interagire e magari per congratularsi con loro per eventuali sviluppi nella carriera. È importante interessarsi agli altri per poter ricevere attenzione, così come mostrare le proprie competenze e abilità ma senza esibirsi. Non dimenticare di scrivere sempre una breve presentazione al momento di richiedere un collegamento. E selezionare con criterio le richieste di contatto, per mantenere un network coerente e di qualità.

Un pizzico di originalità. È bene far emergere il proprio lato creativo per distinguersi e rimanere impressi nella mente di chi ci sta osservando. Un valido suggerimento può essere quello di sfruttare le potenzialità dei video oppure utilizzare siti che permettono di realizzare presentazioni creative e multimediali.

È utile ricordarsi che un profilo curato e una buona rete di contatti richiedono tempo e dedizione e non si possono costruire in un’ora, nel momento del bisogno. È importante quindi organizzarsi in anticipo e investire un po’ del proprio tempo oggi per farsi trovare pronti e preparati domani.

 

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Come realizzare un profilo perfetto su Linkedin