Come tu mi vuoi per Vaporidis e Capotondi

In "Come tu mi vuoi", troviamo così Giada (Cristiana Capotondi), look da sfigata un po’ per necessità e un po’ per partito preso. E’ una studentessa modello alle prese con il dilemma dei tempi moderni: essere o apparire. Riccardo, (Nicolas Vaporidis), viziato e bello, è il tipico prodotto moderno dei quartieri alti: un concentrato di muscoli, moda e qualunquismo. Due mondi opposti che entrano in rotta di collisione in un’aula d’esame all’università.

Per una serie di coincidenze, Giada si ritroverà a dare ripetizioni a Riccardo. Superato l’agghiaccio iniziale e sulla scia di una crudele scommessa, tra i due scocca l’amore. Però Giada capisce che Riccardo si vergogna di lei, che non la considera degna di entrare nel suo mondo. Pur di riconquistarlo, Giada rinnegherà i propri ideali, cambierà modo di essere, di vedere e di pensare; si catapulterà in un mondo a lei sconosciuto, fatto di abiti firmati e di feste esclusive. Ma non è tutto oro quello che luccica. Cambiare la propria immagine significa snaturare la propria identità. Tutto crolla. Persa Giada, Riccardo si renderà conto che i soldi e i vestiti non bastano, che forse non danno la felicità, e farà di tutto per ritrovarla. "Come tu mi vuoi" arriva al cinema da venerdì 9 novembre per una commedia divertente e con una morale che mira a far riflettere, col sorriso.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Come tu mi vuoi per Vaporidis e Capotondi