Copiata anche la Ferrari: Europa dice basta

Ad annunciare la notizia curiosa e, al contempo, preoccupante è stato l’italiano Franco Frattini, vicepresidente della Commissione Europea e responsabile per il portafoglio Giustizia, Libertà e Sicurezza. Il fenomeno della contraffazione si estende dunque anche al mercato delle automobili di lusso, dopo aver toccato settori come l’abbigliamento, gli accessori di moda, la tecnologia e la farmaceutica, solo per citarne alcuni. Proprio per combattere fenomeni come la contraffazione e pirateria, la Commissione europea ha deciso di proporre un dispositivo penale comunitario in materia di reati contro la proprietà intellettuale. Secondo Franco Frattini, il nuovo dispositivo proposto dalla Commissione costituisce l’aspetto penale della lotta contro la contraffazione e la pirateria in Europa. Attualmente, infatti, le organizzazioni criminali investono in queste attività, che sono spesso più lucrative di altri traffici e ancora poco represse. Sempre per il vicepresidente della Commissione "I contraffattori e i pirati danneggiano imprese legittime e sono una minaccia per l’innovazione. Inoltre, in molti casi le contraffazioni sono pericolose per la salute e la sicurezza pubblica". Il dispositivo proposto si dovrà applicare a tutti i tipi di reati contro i diritti di proprietà intellettuale. La proposta di direttiva considera illecito penale qualsiasi attacco deliberato al diritto di proprietà intellettuale commesso su scala commerciale, compresi il tentativo, la complicità e l’incitazione. La proposta stabilisce sanzioni penali minime per chi commette le infrazioni: quattro anni di reclusione per infrazioni commesse nell’ambito di un’organizzazione criminale o che comporti un rischio grave per la salute o la sicurezza delle persone. La sanzione pecuniaria comminata dovrà essere di almeno 100.000 euro, o di 300.000 se vi è collegamento con un’organizzazione criminale o rischio per la salute o la sicurezza delle persone. La proposta consente inoltre agli Stati membri di irrogare sanzioni più severe.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Copiata anche la Ferrari: Europa dice basta