Cortonantiquaria: antiquariato d’eccezione

Cortonantiquaria è un appuntamento ormai obbligato nonché atteso per gli appassionati dell’antico e dell’antiquariato, ma è anche un richiamo quasi di moda sempre più in voga nel calendario di fine estate e che già guarda all’autunno. Un appuntamento, unico nel suo genere, che si caratterizza per l’esclusiva capacità di coniugare felicemente il fascino specialistico delle opere di antiquariato a eventi mondani e più "salottieri", dalle degustazioni con aperitivo alle mostre "impertinenti", dalle conversazioni d’autore al Premio Cortonantiquaria che ogni anno si conferisce a personaggi della cultura: momenti che offrono a tutti i visitatori la possibilità di avvicinarsi all’arte e all’antiquariato senza sentirsi inadeguati o fuori posto.Anche quest’anno si può a ragione parlare di alta qualità in mostra tanto che, sulla scia di quanto avvenuto nella scorsa edizione, si registra la presenza di antiquari storici e si rinnova il segnale forte in direzione dell’internazionalità. Fucina di idee ed iniziative, Cortonantiquaria 2008 ha presentato una novità che si conferma anche in questa edizione: "Cortona ospita" uno spazio espositivo per un’opera di pregio portata in esposizione a Palazzo Vagnotti dalle maggiori gallerie d’antiquariato nazionali o internazionali. Quest’anno, poi, si completa il mix di offerta attraverso l’inserimento in mostra di categorie merceologiche nuove. Alle categorie classiche presenti come argenti e bronzi, mobili italiani e francesi dal ’600 all’800, suppellettili orientali, dipinti d’alta epoca, oggettistica da collezione, gioielli, arredi da esterno, si affiancherà infatti la new entry dei pizzi. Molto atteso anche il ritorno dei tappeti. Una mostra, di oltre 40 espositori, che guarda al mercato internazionale partendo da alcune realtà regionali italiane tra le più ricche e interessanti di mercati antiquariali.Oltre la mostra storica, come è tradizione di Cortonantiquaria, mostre collaterali che fanno parlare di sé, magari anche in modo impertinente vivacizzando il dibattito sulle attribuzioni, tanto da fare di Cortonantiquaria un tavolo di dibattito puntuale su metodologie, criteri e tecniche relative al tema dell’attribuzione. E’ il caso di una delle due collaterali, "Amuleti templari" esoterismo, culto e magia. Quanto a mostre collaterali, in particolare quest’anno riflettori puntati su una mostra unica e assai insolita, quella su "I libri proibiti" organizzata insieme alla notissima e prestigiosa libreria antiquaria di Londra Quartich e alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Saranno esposti 40 libri oggetto di censura, una carrellata che copre quattro secoli e che chiama in causa le motivazioni più varie: religione, politica, eros…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Cortonantiquaria: antiquariato d’eccezione