Creata la prima cellula artificiale: svolta biologica

La notizia, pubblicata su Science e destinata a fare scalpore come e più di quella riguardante la clonazione della pecora Dolly di Ian Wilmut, apre le porte ad un futuro dove sarà possibile creare vita artificiale, in grado di replicarsi, partendo da flaconi di composti chimici e un computer.Noto per essere stato il primo scienziato a riuscire nel sequenziamento del DNA umano (Progetto genoma), Venter ha spiegato che la scoperta è importante sia nell’interpretazione del tradizionale concetto di vita che, soprattutto, per i possibili impieghi: dai vaccini, alla tutela dell’ambiente, fino a qualsiasi ambito in cui la biologia può rivelarsi importante. Quella di Craig Venter è dunque la scoperta del secolo, dai molteplici scenari positivi e dagli altrettanto elevati rischi etici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Creata la prima cellula artificiale: svolta biologica