Da Pininfarina la concept Birdcage 75th

Il felice connubio con Maserati, suggellato dal grande successo internazionale della Quattroporte, viene celebrato attraverso questa scultura hi-tech in movimento che evoca un nuovo contesto del futuro, immaginario ma possibile, e al tempo stesso rende omaggio alle forti e distintive caratteristiche del marchio del Tridente. La Birdcage 75th è un concept di auto stradale estrema in tutto – linea, prestazioni e modo di utilizzare e concepire l’auto – che mira al massimo impatto sull’immaginario collettivo. La scelta del potente Maserati V12 da oltre 700 CV ha imposto che il concetto stilistico si accostasse a certi ideali legati alle auto da corsa. Pur non limitando il potenziale creativo del progetto, il design è partito proprio dallo studio della meccanica, del modo in cui essa poteva correlarsi allo stile e, al tempo stesso, comunicare con il design dell’esterno per creare un oggetto coerente, uniforme. Un volume centrale a goccia incapsula la cellula passeggero e la meccanica creando un’area frontale estremamente aerodinamica ed efficiente. La fluttuante cellula centrale è divisa in due parti, quella superiore trasparente e quella inferiore ad agire da “minigonna” strutturale aerodinamica. Per sottolineare ulteriormente il patrimonio Maserati, grande cura è stata riposta nei dettagli, che contrastano la semplicità elegante della forma affusolata di questo gioiello. Il muso, che come nella Quattroporte contiene la tradizionale pianta trapezoidale Maserati, culmina nella grande bocca ovale fiancheggiata da bassi occhi orizzontali. Il posteriore del veicolo è caratterizzato da uno scivolo molto profondo, completato da alettoni attivi che salgono e scendono per produrre i necessari livelli di deportanza, assicurando stabilità ad ogni velocità. L’interno del veicolo gioca un importante ruolo nell’impatto visivo e negli storici legami con Maserati. Coerente con il concetto dell’auto, l’interno è un’estensione della vettura stessa, uniformemente integrato nel telaio in fibra di carbonio. Inseriti nella cellula si trovano una slitta indipendente per il passeggero, parzialmente rivestita di Alcantara, e l’head up display, che è sospeso ed agisce anche da plancia. È qui, al centro della vettura ideata da Pininfarina, che vediamo come l’auto mette insieme due mondi: la tecnologia orientata al futuro di Motorola combinata con il puro DNA corsaiolo e il raffinato patrimonio di Maserati. La Birdcage 75th rappresenta inoltre un’applicazione della visione di mobilità senza confini di Motorola (seamless mobility). Le tecnologie integrate nella concept car realizzano questa visione e utilizzano sistemi di pagamento, un iPen ed un mobile router, sfruttando schermi di proiezione per la comunicazione uomo-macchina.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Da Pininfarina la concept Birdcage 75th