Dal 29 aprile, Mac OS X si fa Tiger

Un’altra novità di rilievo è quella di “Dashboard”, un nuovo modo per accedere istantaneamente alle informazioni desiderate come le previsioni del tempo e l’andamento della borsa, grazie all’utilizzo di una nuova serie di divertenti applicazioni chiamate widgets. “Mac OS X Tiger è il sistema operativo desktop più innovativo e sicuro mai creato,” ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple. “Le nuove rivoluzionarie funzionalità di Tiger come Spotlight e Dashboard cambieranno il modo in cui le persone utilizzano il proprio computer, e faranno impazzire i nostri concorrenti nel tentativo di copiarle.” Spotlight è il nuovo modo ultra veloce di Apple per trovare qualsiasi cosa sia stata archiviata nel proprio Mac. In modo molto simile a quello con cui gli utenti riescono a trovare all’istante una canzone su iTunes attraverso il nome, l’artista o l’album, Spotlight ricerca i contenuti all’interno di documenti e fornisce le informazioni necessarie a trovare sul computer quegli stessi documenti, o metadati, permettendo di trovare praticamente tutto, incluse email, contatti, appuntamenti, immagini, PDF, e quasi tutti i tipi di documenti, fra cui anche quelli Microsoft Offic, per poi organizzarli automaticamente e mostrarne subito i risultati. La tecnologia Spotlight è integrata nel sistema operativo e aggiorna, quindi, immediatamente i risultati, ogni qualvolta i file vengono modificati e permette agli sviluppatori di integrare la tecnologia Spotlight nelle proprie applicazioni. Apple ha integrato la tecnologia di ricerca Spotlight in diverse applicazioni di Tiger fra cui Mail, Rubrica, Finder e Preferenze di Sistema; nei prossimi mesi è previsto il rilascio di applicativi con tecnologia di ricerca Spotlight da parte di diversi sviluppatori terze parti. Dashboard costituisce invece un nuovo mondo di applicativi accessori, chiamati widget, che appaiono all’istante per permettere subito all’utente di accedere subito ad informazioni come l’andamento delle azioni in borsa, le previsioni del tempo, voli aerei, unità di misura, cambio delle valute e una rubrica telefonica. Con un solo click l’utente puo’ far apparire in un attimo i propri widget Dashboard; con un altro click, puo’ farli scomparire per tornare a quello su cui stava lavorando. Tiger viene fornito con 14 diversi widgets e dal momento che Dashboard si basa su tecnologie web standard come HTML e JavaScript, gli sviluppatori terze parti possono facilmente creare nuovi widget che gli utenti possono aggiungere al proprio Dashboard. L’applicativo iChat in Tiger supporta il nuovo codec video H.264 che garantisce una qualità delle immagini sensibilmente migliore a parità di banda. Gli utenti possono fare ora conferenze audio con un massimo di 10 persone e video conferenze con un massimo di quattro persone in una stanza virtuale 3D, come se fossero tutte sedute allo stesso tavolo. Inoltre, i contatti della Buddy List posso ora vedere quale canzone iTunes sta ascoltando l’utente e visualizzarla su iTunes Music Store con un click. Il nuovo applicativo per il workflow, Automator, permette agli utenti di automatizzare facilmente azioni ripetitive senza la necessità di complessi linguaggi di programmazione. Gli utenti scelgono semplicemente le azioni da una libreria di oltre un centinaio di azioni personalizzabili e le trascinano per creare un workflow automatizzato, su misura per le proprie esigenze. Una volta creati, i workflow possono essere salvati e anche condivisi con amici e colleghi. Un lettore completo RSS è integrato ora in Safari per fornire accesso istantaneo direttamente dal browser alle notizie e informazioni delle più importanti organizzazioni, siti web, e blog. Molteplici feed RSS possono essere messi insieme in un’unica interfaccia facile da leggere, per creare un servizio di rassegna. Mac OS X versione 10.4 “Tiger” sarà disponibile il 29 Aprile 2005 a partire dalle 18 presso gli Apple Store, e i rivenditori autorizzati Apple ad un prezzo Apple Store di 129 Euro (Iva inclusa), per una licenza singolo utente. Si possono preordinare copie di Tiger a partire da oggi su Apple Store (www.apple.com/italystore). Il Family Pack Mac OS X Tiger è una licenza per cinque utenti in una sola location, che sarà disponibile ad un prezzo Apple Store di 199 Euro (Iva inclusa). Prezzi Volume e Maintenance sono disponibili da Apple. Il pacchetto standard di aggiornamento Mac OS Up-To-Date è disponibile per tutti i clienti che acquistano un nuovo sistema Mac da Apple o presso un rivenditore autorizzato il 12 aprile o in data successiva ad un costo di spedizione e gestione di 17.99 Euro (US). Tiger richiede un minimo di 256MB di memoria ed è studiato per girare su qualsiasi computer Macintosh con processore PowerPC G5, G4, o G3 e FireWire integrata. Per conoscere o acquistare Mac OS X versione 10.4 “Tiger” visita il sito italiano di Apple! (link sponsorizzato).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Dal 29 aprile, Mac OS X si fa Tiger