Danielle, Sophie e L’amore nascosto

Danielle è una donna ricoverata in una clinica privata dopo il terzo tentativo di suicidio. Odia sua figlia Sophie, con la quale non è mai riuscita a costruire un rapporto e per questo si è inflitta un silenzio inviolabile, autorelegandosi in un mondo chiuso e sterile, senza reazioni, senza bisogni, senza futuro.La psichiatra che l’ha in cura però non vuole rassegnarsi a perderla e la convince a tentare almeno di mettere per iscritto i suoi pensieri. Capisce così che Danielle è ancora totalmente assorbita dal ruolo di madre e ne scava l’interiorità per comprenderne i motivi.Inizia così un lento processo di autoanalisi sollecitato dalla psichiatra che viene però minato da alcune inaspettate, deflagranti visite di Sophie: la ragazza s’ostina a considerare sua madre non come una malata, ma come una figura psicologica reale. Il dualismo riporta Danielle alla disperazione, fino a quando un rapido susseguirsi di eventi contrastanti ne cambierà in modo definitivo la vita. "L’amore nascosto" debutta nelle sale venerdì 5 giugno.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Danielle, Sophie e L’amore nascosto