Diabete: a rischio gli uomini over 65

E’ quanto emerge da un’analisi realizzata comparando i dati degli "Annali AMD 2006", una raccolta curata direttamente dai medici diabetologici, e i più recenti rapporti Istat sulla popolazione italiana, datati 31 dicembre 2005. Si tratta di una completa fotografia del diabete in Italia, uno strumento dalle grandi potenzialità previsionali, soprattutto nell’ottica di un cambiamento e di un miglioramento nel livello di assistenza. Ogni centro dislocato nel territorio potrà infatti confrontare i dati delle medie locali con quelli nazionali, al fine di individuare ed eventualmente correggere l’approccio con i pazienti, in base agli standard di cura più avanzati. Come accennato, sono in maggioranza gli uomini a soffrire di diabete, 1 milione e 403 mila unità, contro 1 milione e 239 mila donne. Una differenza, spiegano gli esperti, legata alla diversa composizione ormonale, che nell’uomo favorisce la formazione di adipe addominale e quindi l’insorgenza del diabete. La fascia d’età ad essere più colpita è invece quella degli over 65, dato che conferma come il diabete sia collegato all’invecchiamento e tenda ad aumentare in modo lineare fino ai 70 anni. I medici diabetologi lanciano però un allarme: in Italia sono in aumento i casi di diabete tra i 25 ed i 45 anni (200 mila), una fascia d’età particolarmente critica per la convivenza con la malattia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Diabete: a rischio gli uomini over 65