Dieta Mediterranea spinge export prodotti

Per quanto riguarda i singoli prodotti, gli incrementi più significativi si segnalano per pasta (+ 28%), conserva di pomodoro (+20%) e frutta (+14%), così come positivi sono i segnali arrivati da vino (+5%) e olio d’oliva (+2%)."Con un incremento del 27% è stata la pasta – sottolinea la Coldiretti – a far segnare un boom delle spedizioni che sono state dirette per oltre 2/3 nei Paesi dell’Unione Europea, ma con ben il 9% anche negli Stati Uniti". Seguono le conserve di pomodoro con un aumento del 20% e la frutta con un aumento del 14% delle esportazioni, mentre il 2009 si è aperto con un fatto storico come il via libera alle esportazioni di kiwi italiano in Cina.Il 2008 si è poi chiuso con le esportazioni di vino italiano nel mondo che hanno raggiunto per la prima volta, secondo dati Istat, un valore di circa 3,5 miliardi di euro (+ 5%) grazie soprattutto alla domanda di Stati Uniti e Germania che sono i principali acquirenti, anche se la distribuzione del vino Made in Italy è in crescita soprattutto nei nuovi Paesi emergenti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Dieta Mediterranea spinge export prodotti