Diete: la fame si vince con il pino coreano

A rivelarlo è stata la nutrizionista Sandra Einerhand, della società Lipid Nutrition, all’Experimental Biology 2006 di San Francisco. Durante il congresso, la dottoressa ha infatti presentato le ultime novità sui prodotti della Lipid Nutrition chiamati Clarinol CLA (Conjugated Linoleic Acid) e PinnoThin. Proprio il PinnoThin, il prodotto ricavato dal pino coreano, sarebbe capace di placare l’appetito stimolando il rilascio dell’ormone colecisto-chinina (CCK) e di GLP1 (glucagon-like peptide -1) provocando nelle persone una sensazione di sazietà. Una ricerca indipendente, condotta sul prodotto ricavato dal pino coreano, ha coinvolto 18 donne, alle quali sono state somministrate capsule contenenti 3 grammi del prodotto ed un placebo con 3 grammi di olio d’oliva. In meno di 30 minuti, le donne hanno rivelato un senso di sazietà, confermato anche dai parametri sanguigni, facendo registrate un quantitativo di ormone CCK significativamente più alto rispetto a prima. In attesa di ulteriori approfondimenti sull’azione dell’olio di pino coreano, la curiosità nei confronti del nuovo ritrovato è già elevata.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Diete: la fame si vince con il pino coreano