Diete: si accende il dibattito sull’acqua

La dott.ssa Jodi Stookey, coordinatrice del progetto, ha dichiarato: "Gli individui a dieta che decidono di bere acqua al posto delle tradizionali bibite quali aranciata, succhi di frutta e Coca Cola perdono quattro chili l’anno in piu’ rispetto a chi consuma anche bevande zuccherate e ipercaloriche. Consumare due bicchieri di acqua il giorno si traduce, mediamente, in una perdita corporea di due chili ogni anno”. Sin qui, secondo l’ADUC, non ci sarebbe nulla di nuovo: meno zuccheri corrispondono, infatti, ad un minor apporto calorico.Ciò che, invece, ha scatenato la reazione dell’associazione di consumatori è, però un’ulteriore dichiarazione, apparsa nei giornali tra virgolette, in cui la stessa Stookey avrebbe affermato: “l’acqua aiuta a purificare l’organismo e a bruciare grassi”. Se il fatto che l’acqua aiuti a purificare l’organismo è ben noto, come insegna anche la pubblicità, quello che invece non risulta all’ADUC è che questa faccia dimagrire. "Che l’acqua apporti o diminuisca calorie – afferma l’associazione con una nota firmata dal segretario Mastrantoni – non è stato dimostrato da nessuno. ‘Si tratta di tesi provocatorie’ – sostiene Thomas Wadden, presidente della Obesity Society. Che una scienziata elabori tesi provocatorie è del tutto incomprensibile, infatti, ci si dovrebbe attenere alle prove, elaborare “teorie” e non dimostrarle non appartiene al mondo della scienza ma a quello della magia".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Diete: si accende il dibattito sull’acqua