Distributori automatici e rischi per la salute

A ribadirlo è nuovo studio americano, realizzato presso l’Università del Michigan e pubblicato sul Journal of School Health, che ha evidenziato proprio come bambini e ragazzi finiscano col cedere più facilmente alle golose tentazioni dei distributori automatici, con effetti negativi che si manifestano anche a distanza di anni. L’eccesso di snack e bevande zuccherate, una volta cresciuti, può infatti portare all’aumento del rischio di incappare in disturbi a livello cardiocircolatorio e in malattie come il diabete.Analizzando le abitudini degli studenti americani, i ricercatori hanno scoperto che almeno il 22% dei ragazzi preleva quotidianamente un prodotto dal distributore automatico e spesso la scelta ricade su "bombe ipercaloriche". L’utilizzo delle macchinette aumenta poi con l’avanzare dell’età, un dato che indica la carenza di un’adeguata educazione alimentare. Il problema non riguarda solo gli Stati Uniti. Anche in Italia, negli ultimi anni, politica e associazioni si sono adoperate per sensibilizzare i giovani sul problema e promuovere distributori di frutta e latte nelle scuole.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Distributori automatici e rischi per la salute