Disturbi alimentari: il Web sotto accusa

Una scelta coraggiosa e al passo coi tempi, in quanto è proprio su Internet che si combatte una nuova e importante battaglia ai problemi alimentari. Sempre più spesso, sul web ci si trova purtroppo di fronte a siti proana (pro-anoressia) e promia (pro-bulimia). Un fenomeno che l’Eurispes ha indagato a fondo rivelando che, solo in Italia, sono ben 260 i siti web pro anoressia, con un trend in triste crescita. Spesso si tratta di blog dove le ragazze, giovani o giovanissime, si raccontano giornalmente facendosi forza in quella che per loro è una battaglia da vincere, ma che in realtà è una pericolosissima sfida alla vita.E’ questa la nuova ed allarmante punta dell’iceberg dei disturbi alimentari che in Italia conta 3 milioni di malati e 9.000 nuovi casi ogni anno.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Disturbi alimentari: il Web sotto accusa