Disturbi del sonno: ecco il night hospital

Per l’ospedale, inoltre, il sistema rappresenta anche un utile stratagemma per abbattere i costi di degenza, in quanto "gli ospiti" notturni vanno ad occupare letti solitamente vuoti durante la notte. Chi russa o soffre d’insonnia può così recarsi in ospedale, effettuare la maggior parte dei controlli necessari per il proprio disturbo e, al mattino, recarsi al lavoro come in una normale giornata.I vantaggi del night hospital sono evidenti e l’importanza di questo nuovo sistema risulta ancor più evidente se si calcola che circa il 10% degli italiani risulta affetto da alterazioni del sonno.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Disturbi del sonno: ecco il night hospital