Disturbo bipolare: serve più informazione

In Italia, ad esempio, le stime parlano di oltre un milione di affetti da psicosi maniaco-depressiva o BSD, dall’inglese Bipolar Spectrum Disorder. Di questo milione di casi, complice anche la scarsa informazione a riguardo, più del 60% dei pazienti non segue terapie specifiche, con il rischio di aggravare ulteriormente la propria condizione.Se pensiamo che una recente indagine Eurisko ha evidenziato che il disturbo bipolare è praticamente sconosciuto all’85% degli italiani, assume un risalto ancora maggiore il fatto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità considera tale problema come la sesta causa di disagio sociale nel mondo, con percentuali di suicidi più alti di circa il 20% rispetto alla media. Gli specialisti chiedono maggiore impegno per la sensibilizzazione dei cittadini riguardo all’argomento, che non deve diventare moda ma che non può nemmeno rimanere sommerso.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Disturbo bipolare: serve più informazione