Dolcificanti artificiali: si ingerisce più cibo

Secondo lo studio, condotto sui topi, sarebbe proprio l’assenza del "normale" zucchero ad indurre ad un maggior consumo di alimenti, in quanto porterebbe ad una disparità tra la soddisfazione attesa dal pasto e quella realmente ottenuta.In questo caso, la dolcezza non ricavata dal cibo, all’apparenza dolce, crea infatti una discrepanza tra l’aspettativa e la realizzazione, inducendo ad una nuova ricerca di pietanze. La ricerca, pubblicata su Behavioral Neuroscience, è stata effettuata con il confronto tra zucchero e saccarina, ma potrebbe presto venire estesa ad altri dolcificanti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Dolcificanti artificiali: si ingerisce più cibo