Donne e longevità: attente ai chili di troppo

Realizzato dallo U.S. National Institutes of Health e dal Boston Obesity Nutrition Research Center, lo studio ha preso in esame un campione di più di 17mila donne, infermiere di professione e a partire dal 2000, con età media di 50 anni."La situazione – ha commentato la Coldiretti – è ancora peggiore per le donne che alla maggiore età sono già in sovrappeso e che successivamente mettono su 10 chilogrammi aggiuntivi, con il rischio che sale al 20%, di non arrivare all’età di 70 anni. Lo studio secondo gli esperti dimostra che, al contrario di quello che comunemente si pensa, aumentare di peso durante la mezza età non è affatto innocuo per la salute e fa invece crescere la mortalità per tumori, infarto e diabete"."Il problema – prosegue la Coldiretti – riguarda anche le donne italiane, nonostante il record di longevità conquistato in Europa con una vita media di 84,1 anni. A preoccupare è soprattutto la tendenza delle giovani generazioni ad abbandonare i principi della dieta mediterranea con pane, pasta, frutta, verdura, extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari che hanno consentito di mantenere gli italiani in buona salute. Il crollo del 20% nei consumi familiari di frutta e verdura avvenuto negli ultimi cinque anni sta mettendo a rischio la "forma" e la salute degli italiani". La stessa Associazione ricorda che quasi un terzo degli italiani (35%) è obeso o in sovrappeso e che i ragazzi di questa generazione, per la prima volta nella storia, potrebbero essere i primi ad avere una vita più breve dei propri genitori.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Donne e longevità: attente ai chili di troppo