Donne: in aumento il rischio infarto

Secondo i dati in possesso di Volpe, per le donne il rischio di contrarre malattie a livello cardiaco è ora così concreto, da dover attuare le adeguate misure in termini di prevenzione. I consigli, una volta quasi esclusivamente riservati ai soli uomini, sono quelli di non esagerare a tavola, di non fumare e di tenersi in forma con un sano movimento. Parole come pressione e colesterolo, ma anche diabete, dovranno entrare nel vocabolario femminile, così come nella lista dei controlli medici. Dai dati Siprec emerge, infatti, che infarti ed ictus possono essere prevenuti o, almeno, previsti grazie all’ausilio del proprio medico e delle strutture del servizio sanitario nazionale. Massimo Chiariello, dell’Università Federico II di Napoli, sottolinea come oltre la metà delle donne europee sia morta per problemi cardiaci e come questo fenomeno, una volta prerogativa maschile, si stia diffondendo anche in Italia. Sempre Chiariello evidenzia però come l’aggravarsi della situazione possa, almeno in parte, essere contrastata dalla ricerca di una forma fisica da sfoggiare con partner ed amici. Secondo gli esperti, specie per quel che riguarda le donne, esiste purtroppo la tendenza a controllarsi più per piacere e compiacersi, piuttosto che per il rispetto del proprio stato di salute. Niente di male, in fondo, a patto che all’attenzione per l’aspetto si abbinino adeguati controlli medici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Donne: in aumento il rischio infarto