Donnie Darko. Il cult USA è in Italia

Cresciuto attraverso il passaparola dei fans e le continue citazioni, il film arriva ora in Italia in versione originale (133 minuti), meno esoterica della “director’s cut”, ma sicuramente più fluida e logica. “Il mondo finirà tra 28 giorni!” Così un coniglio nero gigante predice a Donnie (Jake Gyllenhaal) il futuro durante uno dei suoi frequenti sonnambulismi. Pochi istanti dopo il motore di un aereo si abbatte sulla sua casa. Ma Donnie in realtà non si trova li, è su un campo da golf distante molti chilometri. Nessuno sa come ci sia arrivato, tanto che si comincia a sospettare che Donnie sia affetto da schizofrenia o da qualche altra forma di malattia mentale. La sua famiglia e la sua fidanzata (Jena Malone) tentano di aiutarlo, ma i continui vuoti di memoria e gli incubi indecifrabili costringono Donnie ad entrare in analisi dalla dottoressa Thurman (Katharine Ross). Nonostante i suoi incubi e le sue tetre visioni del futuro, Donnie prova a continuare la sua vita normale, ma sia a scuola che a casa, niente sembra poter tornare alla normalità. I compagni lo evitano ed i genitori lo osservano in un mix di ansia e preoccupazione. La realtà è però ben diversa dall’immaginario collettivo. Donnie non è malato di schizofrenia, ma riesce a vedere sprazzi di futuro attraverso delle realtà alternative, nelle quali gli appaiono personaggi irreali che conoscono delle verità sconosciute alla gente comune. Spiegare al mondo quello che gli sta accadendo è praticamente impossibile, tanto che solo la fidanzata Gretchen ed il professore di fisica sembrano credere alle parole di Donnie. Il film è un mix di fantascienza e venature horror, che trova nell’ambientazione scolastica e nei personaggi molto curati la miscela ottimale per una storia che potrebbe diventare un cult anche nel nostro paese. Gran parte del merito va al regista quasi esordiente Richard Kelly, che nel film dimostra una grande maestria nell’uso della cinepresa e nella gestione della trama. Nel film compaiono inoltre attori come Patrick Swayze (Jim Cunningham), Noah Wyle (Prof. Kenneth Monnitoff) e Drew Barrymore (Karen Pomeroy) ed il protagonista Jake Gyllenhaal (Donnie Darko). Il film arriverà nelle sale italiane il 12 novembre, su distribuzione Moviemax, e promette di coinvolgere e sconvolgere gli spettatori di questo che, negli Usa, è già un film cult.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Donnie Darko. Il cult USA è in Italia