Droghe e prodotti naturali, cè un legame?

Ad esempio, gli adolescenti che hanno fatto uso di questi prodotti si sono mostrati ben sei volte (5,9) più esposti, rispetto alla media dei coetanei, alla cocaina, seppure con modalità diverse, e addirittura circa quindici volte (14,5) più portati all’uso di steroidi. Lo studio, pubblicato sul Journal of Adolescent Health, ha inoltre evidenziato come chi fa un maggiore consumo di prodotti d’erboristeria è poi più portato al consumo di droghe. I ricercatori hanno voluto sottolineare che per prodotti a base di erbe sono stati considerati integratori alimentari come le vitamine, ma anche sostanze come la sempre più diffusa creatina. Dai dati è inoltre emerso che in questi ragazzi la probabilità di consumare o provare droghe aumenta, tra le altre, di 14,5 volte per gli steroidi, di 8,8 per l’eroina e di 4.4 per LSD, PCP, ecstasy, funghi, etc. Lo studio, basato su un’indagine condotta nel 1999 nella Monroe County, ha preso in esame 2006 studenti di high school. Sul legame tra prodotti d’erboristeria e droghe si è comunque pronunciata con estrema cautela Susan Yussman, l’autrice dello studio, che ha dichiarato: "Questo studio è stato di tipo cross-sectional, ha indagato il possibile legame ma non le cause. Coloro che si occupano della salute dei ragazzi devono però chiedere loro perchè usano questo tipo di sostanze, indipendentemente dal prodotto a base d’erbe usato".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Droghe e prodotti naturali, cè un legame?