E’ on line eurid.eu, primo dominio UE

Una svolta
epocale nel panorama Internet, dunque, che parla anche italiano: tra i soci fondatori dell’Eurid, il consorzio selezionato dalla Commissione Europea per gestire il
nuovo registro, vi è infatti anche il Cnr attraverso il suo Istituto di informatica e telematica
(Iit) di Pisa. Oltre all’Iit-Cnr, all’avanguardia in Europa per la gestione di archivi informatici di enormi dimensioni, EURid è sostenuto dal registro belga
(Dns.be) e da quello svedese (Nic.se). “A partire dal 2006 – spiega Franco Denoth direttore
dell’Istituto del Cnr – chiunque potrà registrare un numero illimitato di nomi a dominio
“.eu”. Ma la corsa alla targa europea comincerà ben prima: già tra ottobre e novembre le organizzazioni governative e le imprese titolari di marchi potranno far valere una sorta di
“diritto di priorità”, il cosiddetto “sunrise period” che, articolato in due distinte fasi, dovrebbe limitare al minimo i casi di accaparramento di nomi appetibili e le conseguenti
controversie”. Al momento il consorzio Eurid è impegnato nell’accredito dei primi
“registrar”.  Il nuovo dominio “.eu” si aggiunge alla galassia di suffissi che già popolano la rete.
Dall’italianissimo “.it”, al quarto posto in Europa con circa 1,1 milioni di utenti, al tedesco
“.de”, a cui spetta il prima europeo, con i suoi 8,3 milioni di domini.
Un’ultima curiosità per capire le dimensioni del fenomeno “.eu”:
secondo i dati diffusi dal Cnr,
solo nell’ultimo fine settimana sono stati 50 i privati cittadini a richiedere la registrazione
dei nuovi suffissi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > E’ on line eurid.eu, primo dominio UE