eBay conferma, ora Skype è sua

Dei 2,6 miliardi di dollari, infatti, 1,3 miliardi saranno versati in contanti, mentre il resto sarà costituito da 32,4 milioni di azioni
eBay, soggette a restrizioni sulla rivendita. A questa prima tranche farà poi seguito un’ulteriore pagamento di circa 1,5 miliardi entro l’anno 2008 o 2009. L’importo preciso di qust’ultimo versamento sarà determinato sulla base delle performance raggiunte e potrà avvenire in azioni o contanti, a discrezione di
eBay. Con l’acquisto di Skype, eBay entra così "da protagonista" in un settore che rappresenta il futuro della telefonia: il VoIP. Sempre per
eBay, l’accordo con Skype rappresenta un’ulteriore sviluppo delle proprie attività, che sino ad oggi la vedevano impegnata con la nota casa d’aste online
(eBay) e PayPal, il servizio per i pagamenti sicuri via Web. Meg Whitman, Presidente and Chief Executive Officer di
eBay, ha dichiarato: "Le comunicazioni sono al cuore dell’e-commerce e della
community. Combinando i due servizi leader per l’e-ecommerce, eBay e PayPal, con il leader nella comunicazione ‘voce’ via Internet, creeremo
un mezzo straordinariamente potente per il business sul Web". Niklas Zennström, con Janus Friis cofondatore di Skype (2002),
ha invece affermato: "La nostra visione di Skype è sempre stata quella di costruire il più grande business per la comunicazione e rivoluzionare il modo con il quale le persone possono comunicare via Internet. Non potevamo pensare a nessuna piattaforma migliore di
eBay e PayPal per avverare questo sogno di diventare la voce di Internet". Secondo quanto comunicato, Zennström e Friis rimarranno ai loro posti anche dopo l’acquisto di
Skype da parte di
eBay.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > eBay conferma, ora Skype è sua