Ecco i favoriti del giro del Giro d’Italia

Il primo, vincitore lo scorso anno e nel 2002, sembra essersi ripreso dal virus intestinale che lo aveva fermato al Romandia e sarà quindi pronto a dar battaglia già dalla prima tappa del Giro che parte da Seraing, in Belgio. Il 33enne dovrà però affrontare una serie di tappe, soprattutto nel finale, non troppo adatte alle sue gambe. Per Savoldelli, imbattibile nelle discese e nelle salite leggere, le montagne in programma per l’ultima settimana dell’89esimo Giro d’Italia potrebbero infatti risultare troppo dure. Simili le considerazioni per Ivan Basso, protagonista lo scorso anno di un ottimo Tour de France, che lo ha visto secondo solo a Lance Armstrong con un distacco di 4’40". Il ciclista di Gallarate non teme le salite più lunghe e ha dimostrato di aver raggiunto una buona preparazione anche per le cronometro, ma potrebbe subire gli attacchi degli scalatori più agguerriti. Tra questi spiccano due nomi su tutti, quelli di Damiano Cunego e Gilberto Simoni, finalmente in gara per due squadre differenti. Il primo ha già iniziato a prendere le misure con le durissime tappe finali del Giro. In particolare, secondo il veronese, la salita sul Plan de Conones del 23 maggio sarà determinante: "Fa paura – ha commentato – bisognerà preparare tutto con la massima attenzione, pensare ai giusti rapporti e alla tattica". Anche Simoni, 35 anni, è pronto per l’appuntamento con il Giro, forte delle sue vittorie del 2001 e del 2003. Obiettivo dichiarato è la tripletta, un risultato che lo porterebbe ad essere il più vecchio vincitore della competizione italiana. Tra i favoriti anche Danilo Di Luca, che per tutta la stagione si è impegnato nella preparazione del Giro d’Italia. Tra gli outsider merita attenzione il venezuelano Josè Rujano, paragonato da alcuni all’indimenticabile Marco Pantani. Nel circolo dei velocisti la sfida sarà probabilmente tra Alessandro Petacchi e l’australiano Robbie McEwen. L’89esimo Giro d’Italia, che vedrà assegnata la maglia rosa finale il 28 maggio, prenderà il via sabato 6 con una cronometro di 6,2 km) nella città di Seraing, al confine con il capoluogo della provincia, Liegi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Ecco i favoriti del giro del Giro d’Italia