Ecco la nuova patente di guida europea

La nuova patente, proposta in Commissione già nel 2003, sarà basata su un modello unico che sostituirà i 110 attualmente in circolazione, sarà grande più o meno come una carta di credito e potrà ospitare un microchip. "Viaggiare in Europa sarà più facile e saranno eliminati gli ostacoli burocratici", ha commentato il vicepresidente Barrot. Il nuovo documento, più chiaro e moderno, sarà accettato in tutti gli Stati membri e garantirà una migliore definizione del campo di applicazione delle diverse categorie di patente di guida. L’accordo prevede, ad esempio, l’introduzione di una patente per i motocicli e stabilisce il principio dell’accesso graduale alle motociclette di maggiori dimensioni e cilindrata superiore. L’accesso diretto alla categoria superiore sarà possibile soltanto a partire dall’età di 24 anni, dopo un esame teorico e pratico, mentre chi desidera guidare una due ruote più potente prima di aver raggiunto l’età prescritta dovrà avere almeno due anni di esperienza di guida su modelli inferiori. Sarà poi istituita una rete comunitaria per lo scambio di dati, così da impedire ai conducenti oggetto di un ritiro temporaneo della patente di ottenerne una nuova in un altro Stato membro. La validità della patente di guida sarà limitata a 10 anni, un tempo che gli Stati membri potranno prolungare fino a 15 anni. Dopo l’accordo politico appena raggiunto, l’adozione formale della direttiva da parte del Parlamento europeo avverrà nel corso dell’anno, in seconda lettura. La direttiva entrerà così in vigore entro la fine del 2006 e sarà applicabile, al più tardi, alla fine del 2012.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Ecco la nuova patente di guida europea