Ecco le Porsche 911 Carrera Cabriolet

I fari sono ora ovali e più piccoli rispetto al modello precedente. Le luci di posizione, quelle di direzione ed i fendinebbia sono integrati in un inedito gruppo ottico separato. Un look capace, anche a vettura ferma, di anticipare la potenza che queste auto possono sprigionare in corsa. Un design che non si concentra solo nell’estetica, ma che interpreta alla perfezione le leggi della fisica, garantendo un
Cx estremamente basso, pari a 0,29. L’affascinante fusione di linee classiche con una tecnologia proiettata verso il futuro, regalano un
feeling a cui non si può proprio rimanere indifferenti. La capote delle nuove 911 Carrera Cabriolet esalta la sportività senza compromessi del progetto 911.
Il tettino dell’auto può essere aperto in meno di 20 secondi, anche in
movimento e fino ad una velocità di 50 km/h. La capote, che si tende su un telaio estremamente leggero, è disponibile in quattro affascinanti colori. Il lunotto posteriore è antigraffio e riscaldabile, così da garantire una perfetta visibilità. La silenziosità è invece assicurata dal tessuto fonoassorbente che riveste l’interno della capote.
Gli interni sono caratterizzati da linee pulite, un design funzionale e un’ottimo studio dell’ergonomia. La strumentazione è composta da cinque elementi ben posizionati, di colore nero per la 911
Carrera, alluminio per la versione S. I sedili offrono sostegno, comfort e sicurezza. Il
Porsche Communication Management, integrato di serie, è l’unità di comando centrale per radio, CD, impostazioni audio, computer di bordo e, se richiesto, per navigatore e telefono.
Le Porsche 911 Carrera Cabriolet e 911 Carrera S Cabriolet, grazie ad un baricentro estremamente basso, promettono di
offrire un’entusiasmante esperienza di guida. Entrambe le motorizzazioni sono in lega leggera e sviluppano la loro potenza a tutti i regimi. Per il cambio la scelta è tra un manuale a 6 marce di nuova concezione, con corse ridotte del 15%, e un Tiptronic a 5 rapporti. Nella 911 Carrera Cabriolet il motore boxer da 3,6 litri eroga 325 Cv e spinge la vettura fino a 285 Km/h, con
un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 5,2 secondi. La 911 Carrera S Cabriolet raggiunge un livello
prestazionale ancora maggiore: il 3,8 litri da 355 Cv permette di raggiungere i 100 km/h in 4,9 secondi e può far viaggiare l’auto alla velocità massima di 293 km/h.
La maggiore potenza dei nuovi modelli 911 Carrera Cabriolet può contare sulla sicurezza di un nuovo telaio, probabilmente il più sportivo che Porsche abbia mai sviluppato. La struttura leggera dell’autotelaio, oltre a ridurre il peso complessivo, garantisce grande agilità
nella guida. Inoltre, il PASM (Porsche Active Suspension Management), di serie
sulla Carrera S, regola la forza di smorzamento a seconda del tipo e della situazione di guida per ogni singola ruota.
Per garantire la massima sicurezza in condizioni estreme di guida, entrambe le
vetture montano di serie il PSM, Porsche Stability Management. Tra le molte
dotazioni per la sicurezza troviamo anche, di serie, il sistema POSIP (Porsche Side Impact
Protection), che offre, attraverso due airbag nascosti nelle portiere, la
massima protezione della testa sia per il conducente sia per il passeggero. Le
due Cabriolet debutteranno sul mercato europeo il 2 aprile del prossimo anno.
Per diventare i possessori di una 911 Carrera Cabriolet saranno necessari 73.951
euro iva esclusa, la Carrera S costerà invece 82.551 euro, sempre senza iva.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Ecco le Porsche 911 Carrera Cabriolet