Educazione Ambientale: a che punto siamo?

educazione_ambientale_jugo.it

Il problema c’è, ed è di tali dimensioni che non si può più ignorare o sottovalutare. La devastazione ambientale degli ultimi anni mette a rischio la sopravvivenza dell’uomo. Ce la possiamo suonare e cantare come vogliamo ma questa è la nuda e cruda verità.

L’essere umano è parte integrante della natura, ma difficilmente potrà proseguire nel proprio sviluppo se non si pone fine ad un degrado ambientale che può essere illimitato. Previsioni catastrofiche e nefaste che trovano però riscontri oggettivi nei dati e nei controlli mirati alla tutela dell’ambiente.

Ci sono però, importanti segnali di cambiamento. La consapevolezza di un danno irreparabile prende lentamente forma nella mentalità comune riguardo all’ambiente. La sua tutela è una questione politica, in virtù del fatto che è un problema planetario.

La politica ambientale è coordinata da organismi a livello mondiale che propongono iniziative soprattutto di natura normativa. Bisogna purtroppo rilevare che attualmente in Italia  le leggi di tutela ambientale vengono applicate poco e male, nonostante l’assidua attività delle numerose associazioni ambientaliste che sensibilizzano la coscienza collettiva sulle graduali modificazioni del territorio e dei suoi abitanti.

Diventa quindi estremamente importante  il ruolo della scuola e dei mass media, che educano e informano sulla spinosa questione. Modificare abitudini e mentalità può solo creare vantaggi. Curare e mantenere in buono stato l’ambiente significa anche abituarsi ad un minore consumo energetico piuttosto che ad una minore produzione di rifiuti o alla riduzione dell’inquinamento; modifiche tra l’altro poco costose e qualitativamente ottimali per la conservazione ambientale e la salute collettiva.

Uomo, natura, ambiente e tutela: parole strettamente legate che non possono e non devono fare a meno l’una dall’altra. Parole che devono diventare realtà e sostegno per il pianeta terra che, non dimentichiamolo, avrà un ruolo importante: ospitare le generazioni future. E se si mettessero in pratica velocemente, potremmo avere ancora una possibilità di fare pace con la natura. E comunque i nipoti dei nostri nipoti riceveranno in regalo ineguagliabile: un pianeta vivo e vivibile.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Educazione Ambientale: a che punto siamo?