Eletto il sindaco del Cioccolato

Un voto che ha premiato una campagna elettorale
ricca di proposte irresistibili, tra le quali la difesa della qualità indiscussa del cioccolato, dicendo no alla possibilità di introdurre il 5% di grassi vegetali in sostituzione di Burro di cacao e sostenendo il progetto “+ cacao e -
latte”. Non meno stuzzicante deve essere stata l’idea di garantire almeno una cioccolateria
ogni 1.000 abitanti. Usciti sconfitti da queste elezioni, svoltesi online nel
sito www.eurochocolate.com,
Chiara Goretti, candidata della Via Lattea, (812 voti) e Franco Gatti con 423 preferenze. I punti essenziali della propaganda della della
Goretti erano innanzitutto di portare dagli attuali 4 a 6 i chili di cioccolata consumata pro capite. Nella sua Città del Cioccolato, inoltre, ci sarebbe
stata una chocoteca in ogni scuola e, soprattutto, sarebbero state abbattute le barrette architettoniche.
Per il candidato della lista “UNG – Uniti nel Gianduia”, Franco Gatti, la politica
sarebbe dovuta essere spalmata sul territorio, affinché vi sia universalmente cioccolato per tutti. Il suo progetto per la Città del Cioccolato? La realizzazione di una Città
ciocosostenibile, in virtù di un futuro che è ormai alle porte. Baldini si è
comunque messo subito al lavoro, dichiarando che non mancherà di realizzare
anche qualche progetto presentato dagli sconfitti. Nei prossimi giorni il
Choco-sindaco presenzierà a tutte le iniziative in progetto per l’Eurochocolate,
a partire dalla “ChocoIsland, l’Isola dei Golosi “. Giovedì 21
incontrerà poi il sindaco di Perugia Renato Locchi, per un primo vero confronto
politico. L’edizione 2004 è stata inaugurata il 15 Ottobre e continuerà ad
addolcire strade e piazze di Perugia fino a domenica 24 ottobre.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Eletto il sindaco del Cioccolato