E-mail certificate avranno valore legale

Superato il lungo iter legislativo, partito il 25 marzo 2004, il decreto diventerà operativo a partire dalla data di pubblicazione della prossima Gazzetta Ufficiale. Soddisfatto dell’operato il ministro Stanca, che dichiara: “Il provvedimento è un atto di modernità e siamo tra i primi Paesi al mondo ad aver varato una simile disposizione, ciò arriva a dimostrazione dell’impegno di questo Governo nel portare avanti il processo di modernizzazione del Paese." Se il risparmio in termini di tempo e denaro è garantito dall’arrivo di questa importante innovazione, è altrettanto vero che l’attenzione deve essere massima sulla certificazione dei passaggi di ricezione ed invio delle e-mail, che dovranno essere garantiti dai gestori di posta attraverso un’apposita ricevuta con valore di prova legale. Le ricevute di trasmissione, invio o mancata consegna dovranno quindi recare tutti i dati degli utenti impegnati nella trasmissione dei documenti, riportando inoltre l’orario e la data della stessa. Per consultare l’elenco ufficiale dei provider di posta elettronica che utilizzano il processo di certificazione è stato poi istituito un speciale servizio, presso il CNIPA, il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione, che dovrà inoltre vigilare sull’attività degli iscritti all’elenco.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > E-mail certificate avranno valore legale