Email: Prisco Mazzi, il virus poliziotto

L’email, che ha per oggetto "Prisco Mazzi Polizia", avvisa l’utente che, a seguito di accertamenti, esperiti sono risultati essere stati posti in atto comportamenti illegali (scarico mp3). L’email, accompagnata da un file in formato zip contenente un virus, recita così: "Sono il capitano della polizia Prisco Mazzi. I risultati dell’ultima verifica hanno rivelato che dal suo computer sono stati visitati i siti che trasgrediscono i diritti d’autore e sono stati scaricati file pirati nel formato mp3. Quindi lei è un complice del reato e può avere responsabilità amministrativa".A rendere più "credibile" il tutto, sempre nel corpo del messaggio compare il numero di codice della pratica che sarebbe stata aperta a carico dell’utente. "Nella stessa viene chiesto all’utente di procedere all’apertura dell’allegato file zippato – recita la nota della Polizia – di cui si fornisce la password, per procedere alla consultazione del contenuto… Si tratta, in realtà, di un file che, scompattato, installata sul PC un codice malevolo". Il consiglio, come sempre, è quello di non aprire il file in questione e di procedere al costante aggiornamento del proprio antivirus.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Email: Prisco Mazzi, il virus poliziotto