Email: sette giorni all’anno per rispondere

A calcolare il tempo trascorso dagli italiani tra "oggetti ed allegati" è stato un sondaggio promosso dal colosso dei cellulari Nokia su un campione di 8mila persone di sette Paesi.Innanzitutto, dal sondaggio è emerso che circa la metà delle persone preferisce la posta elettronica per inviare o ricevere informazioni importanti, invece di SMS o telefonate. Il 48% ammette però di leggere solo le mail di cui conosce il destinatario.Anche se le e-mail di lavoro vengono classificate tra i messaggi più importanti, non rappresentano necessariamente i messaggi più urgenti a cui rispondere. Secondo la ricerca Nokia, la metà degli intervistati (49%) considera prioritario rispondere al proprio partner rispetto al proprio capo o manager (29%), ai colleghi (23%) e persino ai clienti (31%).Il 56% degli italiani intervistati spende poi oltre mezzora al giorno a rispondere alle mail e in media ne riceve quotidianamente oltre 20. In un anno sono quindi più di 7 le giornate lavorative dedicate alla gestione della posta elettronica.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Email: sette giorni all’anno per rispondere