Emissioni zero per l’Alleanza Renault Nissan

Dai bolidi super potenti, alle vetture super ecologiche: l’industria automobilistica sembra aver finalmente imboccato la strada del rispetto ambientale. Così, dopo Fiat, tocca ora all’alleanza Renault Nissan annunciare i piani per il futuro. Dopo la notizia della commercializzazione, a partire dal 2011, di veicoli elettrici sul mercato di massa in Israele e Danimarca, si studia infatti lo sviluppo di veicoli elettrici con cella a combustibile.Due i prototipi che meglio illustrano quanto si è fatto fino ad oggi. Il primo è il Nissan X-Trail FCV, uno dei primi prototipi di veicoli a celle a combustibile già in fase di test da 2 anni in Giappone, presso le autorità pubbliche. Il secondo è il nuovo prototipo Renault Scenic ZEV H2. Basato su Grand Scenic, la Scenic ZEV H2 è stata sviluppata in comune, nell’ambito dell’Alleanza. Nissan ha fornito la cella a combustibile, il serbatoio dell’idrogeno ad alta pressione e la batteria agli ioni di litio. Gli ingegneri di Renault hanno preparato l’architettura della Grand Scenic affinché questa potesse ricevere tali elementi nel sottotelaio, permettendo così di preservare l’abitabilità originaria dell’auto (5 posti adulti) ed hanno, inoltre, integrato i sistemi elettrici ed elettronici di Renault e Nissan.Create per dimostrare la fattibilità del concetto cella a combustibile – l’unica emissione è l’acqua- e per sottolineare l’impegno dell’Alleanza a favore dei veicoli a "emissioni-zero", Renault Scenic ZEV H2 e Nissan X Trail FCV, saranno oggetto di dimostrazioni a partire dalla prossima estate.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Emissioni zero per l’Alleanza Renault Nissan