Encelado: forse acqua su una luna di Saturno

Si tratta di una scoperta che vede protagonista anche l’Italia, con l’Agenzia spaziale italiana (Asi), che collabora al progetto Cassini insieme all’ente spaziale americano (Nasa) e all’Agenzia spaziale europea (Esa). Per la precisione, i ricercatori hanno scoperto che al polo sud di Encelado (o Enceladus, questo il nome della luna di Saturno) c’è un’evidente nube di vapore acqueo, sprigionato da quello che sembra un grande geyser. Si ipotizza quindi la presenza di acqua anche allo stato liquido, sotto la superficie ghiacciata che ricopre la luna. Nel caso la teoria fosse confermata, Encelado potrebbe anche nascondere forme di vita o, almeno, possedere un potenziale biologico. Tra gli scienziati, sembra regnare l’ottimismo sulla presenza di acqua ed energia, mentre resta tutta da verificare la presenza di vita.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Encelado: forse acqua su una luna di Saturno