Enel rinuncia ad acquisire Ipse

Il Consiglio di Amministrazione dell’Enel aveva espresso la propria approvazione sull’acquisizione della società che, durante il Governo Amato, si aggiudicò uno dei pacchetti d frequenze Umts in qualità di quinto operatore. Il passaggio di Ipse a Enel era però subordinato ad alcune verifiche atte a garantire un’adeguata tutela della posizione di Enel e degli stessi azionisti della società elettrica. Dal comunicato diffuso da Enel si legge però che una divergenza relativa ad alcuni degli elementi posti a fondamento dell’acquisizione e l’impossibilità di giungere a posizioni soddisfacenti per entrambe le parti, nel breve tempo a disposizione, hanno fatto sì che Enel rinunciasse all’acquisizione di Ipse. La trattativa sarebbe quindi saltata nel corso dell’ultima fase, essendo venute meno le motivazioni di logica industriale che hanno spinto Enel al tentativo di acquisizione di Ipse, come lo sfruttamento dei benefici fiscali legati alle perdite della società Ipse 2000.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Enel rinuncia ad acquisire Ipse