Energia: ”Archimede” combina sole e gas

Frutto della collaborazione tutta italiana tra Enel ed Enea, il Progetto Archimede prevede la realizzazione di un campo solare che concentrerà la luce del sole su tubazioni percorse da un nuovo fluido a base di sali che ha la proprietà di accumulare il calore. Ciò renderà disponibile calore ad alta temperatura in ogni momento della giornata e in qualsiasi condizione meteorologica, così da superare i problemi tipici delle fonti energetiche rinnovabili.

L’energia termica raccolta produrrà vapore ad alta pressione che, convogliato nelle turbine della centrale, incrementerà la produzione di energia elettrica, riducendo il consumo di combustibili fossili e migliorando, di conseguenza, le prestazioni ambientali. Il Progetto Archimede consentirà infatti un risparmio di 12.500 tonnellate di petrolio e, soprattutto, minori emissioni di anidride carbonica per 401mila tonnellate all’anno. Il nuovo impianto, in più, garantirà energia elettrica aggiuntiva da fonte solare capace di soddisfare il fabbisogno di una città di ventimila abitanti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Energia: ”Archimede” combina sole e gas