Energie rinnovabili, un dibattito sempre aperto

energie rinnovabili

Quello delle energie rinnovabili è un argomento sempre in grado di generare nuovi dibattiti: dall’impatto ambientale ai costi, i metodi alternativi di produzione dell’energia dividono gli addetti del settore, in un continuo confronto fatto di cifre e statistiche. Tecnicamente, si tratta di impiegare fonti naturali, in grado di rigenerarsi velocemente, che non abbiano un impatto negativo sulle generazioni future, né le mettano a rischio di rimanere prive di esse.

Cosa sono le energie rinnovabili? Una breve introduzione

Alla base della green economy, le energie rinnovabili sono per la maggior parte “pulite”: questo significa che non immettono nell’atmosfera sostanze nocive o che producono alterazioni sul clima. Molto spesso vengono associate ai concetti di “energie sostenibili” e “fonti alternative di energia”. Secondo la legislazione italiana (D.L. 79/99) posso definirsi energie rinnovabili il sole, il vento, le risorse idriche, le risorse geotermiche, le maree, il moto ondoso e la trasformazione in energia elettrica dei prodotti vegetali o dei rifiuti organici e inorganici”, includendo quindi energia solare, eolica, idroelettrica, geotermica, da biomasse o marina.

Uno sguardo al futuro: le energie rinnovabili di nuova generazione

Sono numerose le nuove tendenze nel campo delle energie rinnovabili, al centro di un sistema in continua evoluzione. Tra di esse rientrano la gassificazione avanzata delle biomasse, le tecnologie di bioraffinazione e l’energia geotermica da rocce. Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia, le nuove tecniche di produzione potrebbero mettere al centro del proprio sviluppo i biocarburanti, con l’utilizzo di materia organica proveniente dalle coltivazioni. Novità anche per i tradizionali pannelli solari: il futuro sarà fatto di nanotecnologie e molecole di silicio, con una riduzione dei costi del 50%.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Energie rinnovabili, un dibattito sempre aperto