E-newspaper: dal 2007 i giornali elettronici

Con l’introduzione dei nuovi schermi flessibili, come quelli realizzati da Sony e iRex, si aprono infatti nuovi e suggestivi scenari, fatti di giornali convenzionali in versione elettronica e contenuti personalizzati per un’offerta on demand. Prepariamoci quindi ad un futuro dove l’inchiostro si chiamerà "E Ink", un progetto dal Media Lab del Massachussetts Institute of Technology, e i fogli di carta avranno l’aspetto di una lastra da radiologo.Il futuro è infatti alle porte ed il 2007 potrebbe già essere l’anno della svolta. Il condizionale è però d’obbligo, in quanto restano un mistero i costi e l’eventualità, da prendere in considerazione, di assumere standard tecnologici per i giornali di domani. Almeno per quel che riguarda i costi, esistono già fogli elettronici che promettono di portare contenuti all’utente in modo semplice ed economico. Stiamo parlando della soluzione sviluppata dalla società Xerox , che potrebbe addirittura consentire agli editori di fornire gratuitamente il supporto a coloro che sottoscriveranno un abbonamento al giornale o ai contenuti. Per gli altri, come quello Sony, ci sarà invece da pagare una cifra di poco inferiore ai 500 euro. Tutti i prezzi, neppure troppo elevati per la portata della novità, sono comunque destinati a scendere con il perfezionamento delle tecnologie e dei materiali impiegati. Prepariamoci quindi a piegare a mettere in tasca "un monitor"… vietato però accenderci il caminetto!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > E-newspaper: dal 2007 i giornali elettronici