Estate 2009: vincono low cost e last minute

L’Italia si conferma poi la meta preferita dalla stragrande maggioranza degli italiani con il 74,8% (rispetto al 73,4% del 2008) che rimarrà nei confini nazionali ed il 22,8% (rispetto al 25,4% del 2008) sceglierà mete estere, prediligendo le Capitali europee ed extra-europee ed il Mar Rosso: entrambe a minor costo.La durata complessiva delle vacanze estive registra un crollo impressionante rispetto al 2008 e si attesta sulle 10 notti fuori casa rispetto alle 12 notti dell’anno scorso. La spesa stimata per la vacanza estiva (comprensiva di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti) sarà di 710 Euro (rispetto agli 861 Euro del 2008) per un -18% rispetto all’estate scorsa. Nel dettaglio, per la vacanza principale in Italia verranno spesi in media a persona 550 Euro rispetto ai 732 Euro del 2008 (-25%). Per la vacanza oltreconfine la spesa media pro-capite si attesterà invece sui 1.173 Euro rispetto ai 1.235 Euro del 2008 (-5%).Nella generalità dei casi la vacanza estiva degli italiani sarà ‘consumata’ in località marine. Il 73,6% preferirà la spiaggia (rispetto al 74,2% del 2008) con il dettaglio che vede il 67,5% che sceglierà il mare della Penisola o delle due isole maggiori, mentre il 6,1% (in calo rispetto al 7,7% del 2008, forse dovuto al sempre più crescente problema dei collegamenti marittimi) si riverserà nelle isole minori. Segue in classifica generale la montagna con il 16,3% delle preferenze (come nel 2008) e le località d’arte con il 2,6% (come nel 2008). In crescita le località dei laghi con il 2% di domanda (rispetto all’1,1% del 2008) e tenuta delle località termali dove si attesterà l’1,3% della domanda complessiva italiana.Le regioni italiane preferite dai turisti saranno l’Emilia Romagna e la Puglia con il 10% ex aequo di preferenze della quota di mercato di italiani, mentre la Sardegna si ferma al 9,6%. Seguono la Sicilia e la Toscana coll’8,5%, la Calabria ed il Trentino Alto Adige con il 7,4% e la Liguria col 5,2%.Guardando all’estero, crescono le grandi capitali europee (45,7% rispetto al 41,8% del 2008), e quelle extraeuropee con New York in cima alla classifica (17,1% rispetto al 13,3% del 2008) ed un lieve incremento dei mari tropicali (16,4% rispetto al 14,2% del 2008) con le località a basso costo del Mar Rosso a farla da padrone assoluto.Tra le tipologie di soggiorno scelte dagli italiani per trascorrere le proprie vacanze estive, l’albergo rimane il leader incontrastato, pur perdendo un po’ di clientela. Seguono, nell’ordine, la casa di parenti o amici con il 14,8% rispetto all’11,4% del 2008, l’appartamento in affitto con il 12,4% (14,4% nel 2008), la casa di proprietà con l’11,6% (14% nel 2008), il villaggio turistico con il 7,2% (9% nel 2008), il campeggio con il 6,5% (5% nel 2008), i residence con il 4,4% (5,9% nel 2008), i bed&breakfast con il 2,4% e l’agriturismo con l’1,6% (1,5% nel 2008). Trova un Hotel per le tue vacanze. Prenoti online, paghi all’arrivo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Estate 2009: vincono low cost e last minute