Euro 2008: la Spagna manda a casa l’Italia

Gli errori dei rigoristi De Rossi e Di Natale sono fatali agli azzurri, a cui non è bastata la parata di Buffon su Guiza. Decisivo il penalty di Cesc Fabregas che regala alla Spagna il passaggio del turno e a noi costa la fine di un sogno.A dire la verità, durante tutti 120 minuti dell’incontro, gli azzurri non hanno demeritato. La squadra schierata da Donadoni, con Ambrosini ed Aquilani al posto degli squalificati Gattuso e Pirlo, è sembrata solida, ma priva di quel piglio vincente mostrato contro la Francia.Benissimo la difesa, molto poco invece dal centrocampo e dall’attacco, deludenti a partire proprio dalla "new entry" Aquilani, ma anche in Cassano e Toni, le cui giocate non sono mai sembrate poter impensierire il portiere spagnolo Casillas. Proprio a Casillas è da ascrivere il merito della qualificazione degli iberici. Decisivo in un paio di circostanze durante la partita e apparso insuperabile durante i rigori. Passa la Spagna dunque, che ora sul proprio cammino troverà in semifinale la sorprendente Russia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Euro 2008: la Spagna manda a casa l’Italia